Our Story

Be Informed. Be Smart. Be Sure.
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Aenean feugiat dictum lacus, ut hendrerit mi pulvinar vel. Fusce id nibh at neque eleifend tristique at sit amet libero. In aliquam in nisl nec sollicitudin. Sed consectetur volutpat sem vitae facilisis. Fusce tristique, magna ornare facilisis sagittis, tortor mi auctor libero, non pharetra sem ex eu felis. Aenean egestas ut purus nec vehicula. Morbi eu nisi erat. Nam mattis id lectus sit amet mattis. Suspendisse eget tristique neque

Working Hours

Monday - Friday 09:00AM-17:00PM
Saturday - Sunday CLOSED

Latest News

    No posts were found.

Top

Contributo Regionale per lavoratori autonomi

La Regione Abruzzo ha dato il via libera all’erogazione di un contributo “Una Tantum” come ristoro dei danni subiti in termini di perdita di ricavi/compensi nell’anno 2020 rispetto al medesimo periodo dell’anno 2019. La sovvenzione è erogata sotto forma di contributo a fondo perduto pari a 2.000€ elevabile a 4.000€ nel caso di lavoro autonomo con presenza di almeno un dipendente assunto con contratto a tempo indeterminato.

I destinatari del contributo sono i seguenti:

  • imprese individuali, iscritte alla gestione artigiani e/o commercianti;
  • titolari di partita IVA, iscritti in via esclusiva alla gestione separata INPS;
  • liberi professionisti, iscritti all’Albo professionale ed alla relativa Cassa previdenziale privata.
I requisiti richiesti sono:
  • sede/studio dell’attività localizzati in Abruzzo;
  • partita IVA attiva al momento della presentazione della domanda e della liquidazione;
  • inizio attività (ossia partita IVA attiva) prima del 01/01/2019;
  • ricavi/compensi anno 2019 non superiori a 80.000€;
  • riduzione dei ricavi/compensi dell’anno 2020 rispetto al 2019 almeno pari al 30%;
  • i richiedenti contributo da 4.000€ dovranno essere in regola con il versamento degli obblighi contributivi ed assicurativi (DURC).
Sono escluse le seguenti categorie:
  • le società (comprese quelle a socio unico) e le cooperative;
  • gli studi associati;
  • i lavoratori dipendenti;
  • i pensionati;
  • i collaboratori coordinati e continuativi;
  • i codici ATECO legati alla produzione di prodotti agricoli e al mercato della pesca.

In base a una graduatoria che la Regione stilerà, dando priorità ai soggetti con reddito/compenso più basso e non secondo ordine cronologico di invio, le candidature saranno ammesse fino ad esaurimento delle risorse finanziarie. Tali candidature dovranno essere inviate a partire dal 12 luglio 2021 ed entro il 3 agosto 2021 e sarà necessario essere in possesso di codice SPID di livello 2 (con generazione di OTP).

admin
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.