Our Story

Be Informed. Be Smart. Be Sure.
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Aenean feugiat dictum lacus, ut hendrerit mi pulvinar vel. Fusce id nibh at neque eleifend tristique at sit amet libero. In aliquam in nisl nec sollicitudin. Sed consectetur volutpat sem vitae facilisis. Fusce tristique, magna ornare facilisis sagittis, tortor mi auctor libero, non pharetra sem ex eu felis. Aenean egestas ut purus nec vehicula. Morbi eu nisi erat. Nam mattis id lectus sit amet mattis. Suspendisse eget tristique neque

Working Hours

Monday - Friday 09:00AM-17:00PM
Saturday - Sunday CLOSED

Latest News

    No posts were found.

Top

Bonus beni strumentali, spartiacque del 31 dicembre

Bonus beni strumentali: a fine anno, salvo proroghe previste nella legge di bilancio di prossima emanazione, verrà meno la possibilità per le imprese di accedere ad agevolazioni specifiche per i beni “ordinari” diversi da quelli ad alto contenuto tecnologico mentre per i beni 4.0 nel 2023 è prevista una riduzione considerevole del beneficio fiscale.

Si ricorda che ad averne diritto sono le imprese, residenti nel territorio dello Stato e ivi incluse le stabili organizzazioni di soggetti non residenti, così come gli esercenti arti e professioni.

Beni “ordinari” diversi da quelli ad alto contenuto tecnologico

In particolare, devono dunque prestare massima attenzione coloro che intendono usufruire del credito d’imposta relativo ai beni ordinari in quanto l’agevolazione relativa a tale tipologia di beni scadrà proprio con la fine dell’anno 2022: per chi ha in programma investimenti e acquisti di tale genere è bene muoversi per tempo, per non perdere il vantaggio di usufruire del credito di imposta (o di un credito di imposta più elevato) mediante il meccanismo della “prenotazione”.

È possibile non perdere l’agevolazione ed effettuare tali investimenti entro il 30/06/2023 se entro la data del 31/12/2022 sia avvenuta la prenotazione ovvero:

  • il relativo ordine risulti accettato dal venditore;
  • sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione.

Utilizzando il meccanismo della prenotazione sarà possibile beneficiare del credito di imposta sui beni ordinari nella misura prevista dalla legge 178/2020 quindi:

Beni 4.0

Passando invece ai beni materiali e immateriali “4.0” le differenti misure agevolative ante e post 31 dicembre 2022 sono così sintetizzabili:

Per quel che riguarda i beni materiali e immateriali “4.0, ”la “prenotazione” consentirà di poter beneficiare delle più alte aliquote previste per il 2022.

Per i beni 4.0, per usufruire delle aliquote maggiorate, sarà necessaria la consegna entro il 30/06/2023, ma non che il bene sia anche interconnesso.

Dalla data dell’interconnessione il credito di imposta potrà essere utilizzato, ma l’investimento si considera effettuato alla data della consegna.

Ricordiamo che, sia per i beni ordinari che per quelli 4.0, “prenotati” per il 2021, il 31/12/2022 rappresenta il termine massimo di consegna dei suddetti al fine di beneficiare delle aliquote previste per il 2021.

 

Lo studio resta a disposizione per chiarimenti.

Saluti

admin
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.